Via Romana, 7 - 51017 Pescia (PT)

SINONIMI
Razzola, Maurino lucchese.

ORIGINE, DIFFUSIONE, IMPORTANZA
Originaria della zona di Lucca, è coltivato in tutta la Toscana ed anche in altre zone dell'Italia centrale.
L' ampia diffusione è legata alla capacità di produrre abbondante polline fertile e compatibile con un gran numero di cultivar. Varietà rustica, è stata segnalata anche per la resistenza al cicloconio ed al freddo.

CARATTERISTICHE AGRONOMICHE 
Cultivar autoincompatibile presenta anche interincompatibilità con la varietà "Rama Pendula".
L'aborto è limitato ed in genere è inferiore al 10%.
Buoni impollinatori sono risultati "Lazzero", "Grappolo" e "Gremignolo di Bolgheri".
La fioritura è precoce e con grande produzione di polline fertile.
La produttività è discreta mentre buona è la resa in olio.
La maturazione dei frutti è medio-precoce e contemporanea.
I semi sono utilizzati nel vivaismo olivicolo per la produzione di semenzali portinnesti.

ALBERO
VIGORIA: media
PORTAMENTO: pendulo
CHIOMA: piuttosto raccolta e folta
NOTE: i rami hanno portamento pendulo con cime risalenti ed internodi lunghi (4).

FOGLIA ADULTA
FORMA: lanceolata
CURVATURA: piana
SUPERFICIE: tegente e frequentemente elicata
DIMENSIONE: media

FRUTTO
COLORE ALLA RACCOLTA: nero-violaceo
INVAIATURA: contemporanea e di media precocità
FORMA: ovoidale
SIMMETRIA: leggermente asimmetrico
POSIZIONE DIAMETRO MAX: centrale
DIMENSIONE: medio-piccole
APICE: sub-conico o arrotondato
BASE: appiattita
CAVITA' PEDUNCOLARE: larga, circolare e mediamente profonda
EPICARPO: pruinoso, con lenticelle poco numerose e non molto evidenti.

 

DATI BIOMETRICI MEDI:
PESO 100 DRUPE (g): 180
DIAMETRO POLARE mm: 16.45
DIAMETRO TRASVERSALE mm: 12.52
RAPPORTO DIAMETRICO: 1.36
NOTE: inserzione del peduncolo diritta.

CARATTERI AGRONOMICI

Cultivar autoincompatibile, presenta un basso aborto dell’ovario ed una parziale androsterilità. La fruttificazione è buona ma leggermente alternante. Impollinatori: Pendolino, Leccino, Frantoio, Moraiolo. Manifesta inoltre una buona resistenza al cicloconio, rogna, freddo e nebbie;

 

CARATTERI ORGANOLETTICI

Oli caratterizzati da un livello medio di fruttato, un livello medio-leggero di amaro e piccante, con sensazioni erbacee prevalenti e leggeri sentori di mandorla fresca, carciofo e pomodoro.

Fonte: IVALSA